Opificium Librorium

Salutiamo l’arrivo ad Elice dei nostri amici dello Scriptorium Foroiuliense che tornano a farci visita dalle lontane terre del Friuli anche per lo anno domini 2019. Durante le otto sere di festa sarà possibile visitare la ricostruzione di un antico “Opificium Librorum” alla scoperta di tutti i segreti che portano alla nascita di un libro. La creazione della carta babagina, gli antichi metodi di scrittura e rilegatura raccontati e dimostrati da uno dei più importanti gruppi Europei di scrittura antica.

Curiosità

Nell’Opificium Librorum tra Cartulai, Cartai, Legatori e Amanuensi, i visitatori hanno la possibilità di immergersi in una Fabbrica del Libro Medievale.|Lo Scriptorium Foroiuliense – Scuola Italiana Amanuensi è un’associazione culturale che oltre all’insegnamento dell’Arte Calligrafica Antica offre la partecipazione, su richiesta, a rievocazioni storiche, esposizioni, mostre, ecc. Ad Elice durante la Notte nell’Ilex l’accesso all’Opificium è regolato da turnazioni che consentono di poter meglio apprezzare le arti spiegate all’interno. L’Opificium Librorium è stato allestito all’interno del Teatrino Comunale, da poco ristrutturato e intitolato alla memoria del mai dimenticato Don Trabucco Renato.|Don Trabucco Renato prete storico del borgo di Elice. Uomo di cultura ed estremo appassionato delle arti musicali ha scritto tra le più belle pagine della nostra gioventù, da tutti ricordato con affetto e simpatia. Il recupero del Teatrino Comunale come lo osservate attualmente è stato opera dell’A.M. Rossini in collaborazione della A.C. Elicethnos.