Ombre Delle Gargolle

Simboli inneggianti al demonio o semplici canali di scolo dell’acqua? Il lento scorrere della stessa che erode la pietra e disturba i pensieri invidiosi si un collaboratore di bottega che mal digerisce i complimenti mossi dal padrone all’apprendista più dotato. Uno spettacolo pregno di significato e di umanità che vi porterà nel pieno del cantiere medievale ove si sta costruendo la base di ogni uomo: la fede…

Orari Spettacoli

09/08/2019 Ore: 22:00 – Salita Castello
09/08/2019 Ore: 23:00 – Salita Castello
09/08/2019 Ore: 24:00 – Salita Castello
12/08/2019 Ore: 22:00 – Salita Castello
12/08/2019 Ore: 23:00 – Salita Castello

12/08/2019 Ore: 24:00 – Salita Castello
14/08/2019 Ore. 22:00 – Salita Castello
14/08/2019 Ore: 23:00 – Salita Castello
14/08/2019 Ore: 24:00 – Salita Castello

Curiosità

Tutte le gargolle che vedete esposte nel cantiere sono state realizzate a mano dai nostri scalpellini durante le varie edizioni della festa. Rappresentano un patrimonio che l’associazione Elicethnos in collaborazione con il comune di Elice sta pianificando di valorizzare inserendole in un progetto di recupero della piazzette in cui viene rievocato il cantiere. Le gargolle, di cui nome si pensa sia di origine onomatopeica (derivato dal gorgoglio dell’acqua che ne scorre dentro), in origine erano doccioni e canali di scolo per convogliare l’acqua dei palazzi e delle chiese. Erano scolpite prevalentemente con pietra morbida motivo per il quale lo scorrere dell’acqua all’interno ne faceva prendere a volte forme grottesche. L’immaginazione degli osservatori fece si che in seguito queste geometrie casuali si trasformassero in veri e propri lavori a regola d’arte.|Le forme grottesche, poste quasi sempre su chiese o palazzi di rilevanza religiosa, servivano a tenere lontano le presenze maligne contrapponendosi a loro con la stessa forma demoniaca.