Lebbrosario

L’area più abbandonata del borgo dell’Ilex, il posto in cui venivano relegati i malati terminali di lebbra. Giacili fatti di paglia e alcune cure assicurate dal vicino ospitale erano gli unici sollievi di cuoi giovavano i lebbrosi.

Curiosità

Il lebbrosario è il posto nella quale si inscena lo spettacolo “Il Battesimo dei morti viventi”. Gli ombreggianti servono per poter riparare in maniera almeno provvisoria i malati dal sole diurno. Nel lebbrosario sono stati approntati dei luoghi di cura, l’ospitaletto ed il sanguettaro infatti provvedono a prendersi cura dei più bisognosi. L’ultima novità introdotta in questa area è il sanguettaro. Ricostruzione eseguita nel 2019. La paglia dei giacili serviva a rendere parzialmente più comodo il riposo dei malati. Spesso però era covo di pulci, batteri, blatte non proprio il massimo dell’igiene. Una sessione di trucco di un malato di lebbra varia dai 45 minuti all’ora e mezza a seconda della complessità del personaggio.