Cantiere

Scalpellini, falegnami, mosaicisti, garzoni di bottega, sistemi di ponteggio ed enormi argani a ruota perfettamente funzionanti. L’acqua che con il passare del tempo scolpisce la pietra fino a fargli prendere sembianza di mostro dando vita alla storia delle gargolle narrando le antiche credenze ad esse legate. Un meraviglioso viaggio alla scoperta di tecniche costruttive e stili di vita di un antico cantiere medievale.

Curiosità

L’argano che potete ammirare è una riproduzione fedele in scala 1:1 di un piccolo argano a ruota medievale. La forza impressa dal volano, spinto normalmente da braccia umane o in alcuni casi dall’interno con le gambe, mette in funzione le corde che tirano su i carichi.

Atto secondo “L’invasione”

Per la costruzione dell’argano sono stati impiegati tre mesi di lavoro e ricerca, ringraziamo gli esperti di falegnameria: Marco, Umberto, Gianfranco, Eliseo, Alessio, Mauro, Giuseppe, Michele, Bruno e tutti i ragazzi dell’associazione che hanno partecipato alla costruzione ed alla regolare revisione dello stesso. Le corde dell’argano devono essere trattate con grasso per poter funzionare. L’area del cantiere è in studio per un progetto da parte dell’A.C. EliceThNos di recupero e valorizzazoine delle gargolle. Il progetto finale prevede un pozzo centrale e la ridisposizione delle gargolle nell’area antistante con relativa donazione delle stesse al Comune di Elice.